Trump loda i golfisti sudcoreani

In discorso a parlamento Seul cita suo club in New Jersey

Redazione ANSA SEUL

(ANSA) - SEUL, 8 NOV - La descrizione degli ultimi 70 anni di storia di Corea Sud e Corea Nord, modulata sull'epica lotta tra bene e male, strappa l'annotazione speciale di Donald Trump sui grandi risultati raggiunti da Seul nel golf, suo sport preferito, pubblicizzando uno dei suoi resort nel New Jersey.
    Parlando al parlamento sudcoreano come primo presidente Usa in 23 anni, Trump ha ricordato che il Sud ha potuto riprendersi dalla Guerra di Corea (1950-53), "riscostruire se stesso" fino a realizzare "il sogno coreano". Trump ha menzionato i successi del Sud in diversi campi fino ad arrivare al golf con giocatori e giocatrici che sono ormai tra i più forti al mondo. A tal proposito ha citato lo U.S. Women's Open tenutosi quest'anno al Trump National Golf Club di Bedminster, in New Jersey: la vincitrice Park Sung-hyun, "era sudcoreana. Otto tra i top 10 erano sudcoreani e quattro nei top 5 erano sudcoreani", ha aggiunto, strappando l'applauso convinto della platea.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA