Litiga con il padre per il cellulare e si taglia un polso

Ragazzina di 12 anni allontanata dalla famiglia, ora è in una comunità di suore

Redazione ANSA LECCE

   Litiga con il papà che le chiede di lasciare lo smartphone e lei, a 12 anni,  si taglia un polso, procurandosi una lieve ferita.
    Una lesione superficiale, medicata con una pomata ed un cerotto.
    La medicazione viene notata da una insegnante che chiede spiegazioni alla 12enne la quale racconta del litigio con il padre a causa del cellulare e anche dello schiaffo ricevuto dal genitore durante il litigio e del suo tentativo di tagliarsi un polso. L'insegnante segnala tutto al Tribunale per i minorenni e interviene l'autorità giudiziaria che decide l'allontanamento dalla famiglia della ragazzina che ora si trova in una comunità gestita da suore. Il padre è indagato per maltrattamenti. La notizia è riportata sul Nuovo Quotidiano di Puglia. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: