Salute: Trizzino (M5S), crescono prodotti alternativi fumo

'Senza pregiudizi, aprire dibattito in Italia su innovazione'

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 10 MAG - "Il mercato delle sigarette elettroniche e dei prodotti a tabacco riscaldato sta conoscendo una crescita importante e dunque è compito della scienza e della politica tenere in debita considerazione questo fenomeno" tanto da aprire "un serio dibattito sul tema anche in Italia". Lo ha detto Giorgio Trizzino, medico, deputato del M5S e membro delle Commissioni V e XII della Camera (Bilancio e Affari sociali), intervenendo con un videomessaggio all'incontro 'Strategia per una salute intelligente: riduzione del danno da fumo per un futuro senza fumo' questa mattina alla Biblioteca dell'Archiginnasio di Bologna.
    In questo appuntamento, parte del cartellone del Festival della Scienza Medica, si è ragionato sulla dipendenza da fumo e sulle soluzioni possibili da adottare per tutelare il benessere della società. Spazio anche ai prodotti alternativi, come quelli a tabacco riscaldato. Una riflessione che segue l'approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) della commercializzazione di Iqos, il dispositivo ideato da Philip Morris che riscalda sottili stick di tabacco senza combustione, negli Stati Uniti.
    "La recente approvazione da parte dell'FDA per la commercializzazione di IQOS - ha aggiunto Trizzino - ci dice quanto siano rigorosi i procedimenti di ricerca scientifica nel settore. Processi di ricerca scientifica che hanno permesso ad alcuni paesi, come Inghilterra e Nuova Zelanda, di integrare le tradizionali politiche di lotta al fumo con il principio di riduzione del danno, ottenendo risultati incoraggianti. È dunque necessario che si apra un serio dibattito sul tema nel nostro Paese. Un confronto troppo spesso bloccato da pregiudizi ideologici che non tengono conto dell'innovazione e della ricerca. Questo tipo di pregiudizi - ha concluso - reca danno soprattutto al consumatore che non è adeguatamente informato su possibili rischi ed eventuali benefici dei nuovi prodotti".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA