Trump agli americani, vaccinatevi contro il morbillo

Numero di casi nel paese è il più elevato dal 2000

Redazione ANSA WASHINGTON

 Il presidente americano Donald Trump ha invitato tutti gli americani perche' si vaccinino contro il morbillo. L'appello arriva mentre negli Stati Uniti, da New York a Los Angeles, si sta diffondendo l'epidemia, con un numero di casi che e' il piu' elevato dal 2000.
    Trump, parlando con i giornalisti alla Casa Bianca, ha invitato i genitori a vaccinare i propri bambini. "Le vaccinazioni sono molto importanti, vanno fatte ora", ha affermato.
    Le autorita' sanitarie Usa hanno confermato che ci sono 626 casi di morbillo in 22 stati, e gli esperti sono convinti che la causa e' dovuta a un numero crescente di bambini non vaccinati. In passato Trump aveva strizzato l'occhio alle teorie secondo cui i vaccini sono legati ad un aumento delle diagnosi di autismo.

A Los Angeles in due università è scattata la quarantena per gli studenti, il corpo docente e il personale che non sono vaccinati. La misura riguarda anche quelli che non sono in grado di dimostrare la vaccinazione o che si sospetta siano stati esposti al morbillo. Gli atenei interessati sono la University of California (Ucla), dove sono stati messi in quarantena 119 studenti e 8 altre persone, e la California State University (Csu). In quest'ultima non e' stato reso noto il numero delle persone in quarantena.

Alcuni giorni fa altri 71 casi di morbillo erano stati confermati negli Usa, con l'epidemia che si è diffusa ad altri due stati, Iowa e Tennessee. Secondo le autorità sanitarie dal primo gennaio sono stati confermati 626 casi di morbillo. I funzionari sanitari si aspettano che i livelli del 2019 superino quelli del 2014, quando ci furono 667 casi, il numero più alto da quando il virus e' stato debellato nel 2000.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA