Per il riciclo servono investimenti per 10 miliardi

Fise Assoambiente, serve una Strategia nazionale di gestione

Redazione ANSA ROMA

"Servono 10 miliardi di euro di investimenti in impianti di riciclo, recupero e smaltimento nei prossimi 15 anni per raggiungere gli obiettivi dell'economia circolare". E' il dato che emerge dal rapporto 'Per una Strategia nazionale dei rifiuti', presentato a Roma da Fise Assoambiente (Associazione delle imprese di igiene urbana, riciclo, recupero e smaltimento di rifiuti urbani e speciali ed attività di bonifica), secondo cui "per non perdere questa opportunità di crescita in termini economici e di sostenibilità ambientale è ora di definire su scala nazionale una 'Strategia per la gestione rifiuti' di lungo periodo che indirizzi tutto il sistema pubblico e gli operatori privati nella stessa direzione". "Per cogliere la sfida europea dell'economia circolare (65% di riciclo effettivo e 10% in discarica al 2035 per i rifiuti urbani) - viene spiegato - occorrerà aumentare sensibilmente la raccolta differenziata (fino all'80%) e la capacità di riciclo (più 4 milioni di tonnellate) del nostro Paese, limitando il tasso di conferimento in discarica e innalzando al 25% la percentuale di valorizzazione energetica dei rifiuti al fine di chiudere il ciclo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA