Plastica: Federchimica, direttiva Ue mette a rischio filiera

"Misura sproporzionata che non risolverà problema inquinamento"

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 26 OTT - "Una misura sproporzionata, che non risolve il grave problema dei rifiuti in plastica in mare e danneggia l'industria italiana", così PlasticsEurope Italia, l'associazione di Federchimica dei produttori di materie plastiche, commenta il bando alle plastiche monouso previsto dalla Direttiva europea approvata dal Parlamento Europeo.

L'associazione esprime "preoccupazione per gli effetti sulla filiera della plastica, di cui ricorda i numeri di fatturato (1 miliardo di euro a cui ne vanno sommati 2,3 di indiretto) e di addetti (2.000 diretti e 8.500 indiretti). E auspica che "le prossime discussioni istituzionali possano portare a sostanziali modifiche del testo".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA