Caccia: Lac, chiuderla su tutto il Trentino

Chiesta ordinanza come per cattura e uccisione orsa Kj2

Redazione ANSA TRENTO
(ANSA) - TRENTO, 13 SET - "Il presidente della Provincia di Trento, Ugo Rossi, ha emesso una ordinanza contingibile e urgente, per il monitoraggio, l'identificazione e la rimozione di un orso pericoloso per l'incolumità e la sicurezza pubblica nei confronti della mamma orsa Kj2, uccisa da un forestale provinciale con una fucilata al collo, lasciando orfani due cuccioli di 8 mesi. Chiediamo che per altrettanti motivi di sicurezza pubblica sia chiusa la caccia, per evidente incompatibilità con la vita di persone e animali e per evitare inquinamento e disturbo su un territorio così bello". Lo afferma in una nota Caterina Rosa Marino, della Lac del Trentino Alto Adige, dopo l'incidente che ha visto un morto due giorni fa in Trentino.

"A ogni stagione di caccia - sostiene l'associazione - abbiamo morti e feriti non solo tra i cacciatori, ma anche tra inermi cittadini intenti alle loro consuete pacifiche attività: tra gli appassionati di giardinaggio colpiti nei loro orti e giardini, o massaie che stendono il bucato". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA