Francia, con successo auto elettriche rischio reti in 'tilt'

Nel 2030 ricarica assorbirà 30% della disponibilità del Paese

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 8 FEB - La diffusione delle auto elettriche in Francia potrebbe mettere in crisi i sistemi di distribuzione dell'energia, pur essendo quel Paese un forte produttore di elettricità anche con centrali nucleari. Lo riporta uno studio realizzato da Enedis (ex ERDF) su uno scenario 2030, in cui la ricarica degli EV potrebbe arrivare ad assorbire il 30% dell'intera disponibilità del Paese, soprattutto in orari - come dopo le 19 dei giorni feriali, cioè quando la grande maggioranza di chi si muove per lavoro arriva a casa - per effetto del contemporaneo collegamento degli EV alla rete per il 'pieno' di energia. Già a fine 2017 - sottolinea il report - ci saranno in Francia 122.000 prese per la ricarica degli EV , di cui quasi metà nelle aziende, un terzo presso le abitazioni private e il restante a disposizione del pubblico sulle strade. Il totale della potenza installata sarà a fine 2017 di 730 MegaWatt, valore che corrisponde alla produzione di ben 240 impianti eolici.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA