Verso 'road map' italiana per mobilità sostenibile

Rse capofila per disegnare percorsi e scenari al 2030

Redazione ANSA
Programmare una 'road map' sulla mobilità sostenibile in Italia che definisca strategie e scenari al 2030: è questo l'obiettivo di Rse (Ricerca sul Sistema Energetico), che su mandato della Presidenza del Consiglio rivestirà il ruolo di aggregatore del gruppo di lavoro sui nuovi sistemi di mobilità per indirizzare le scelte strategiche del sistema dei trasporti, della interconnessione e della mobilità, sfruttando a pieno tecnologie e conoscenze all'avanguardia.

Il progetto coinvolge cinque ministeri (Economia, Ambiente, Salute, Sviluppo Economico e Infrastrutture), Aeegsi, Gse e Ferrovie dello Stato, oltre ad esponenti dei produttori di auto e del mercato energetico, associazioni di categoria, società di servizi e start-up. L'obiettivo è organizzare contenuti, identificare il mix di vettori e tecnologie in grado di rispondere alla necessità di decarbonizzazione e quindi contribuire alla definizione delle politiche, normative e industriali, che potranno portare l'Italia a ricoprire un ruolo da protagonista sul tema della mobilità sostenibile. Una prima bozza del documento dovrebbe essere pronta entro la metà di ottobre, in vista della discussione e dell'approvazione della legge di Stabilità.

Soddisfatto il presidente e amministratore delegato di Rse, Stefano Besseghini, che commenta: ''l'orizzonte temporale rivolto al 2030 ci consente, direi anche finalmente, di poter pianificare al meglio un tema, come quello della mobilità, così determinante e centrale sia per le implicazioni sulla qualità della vita nel nostro Paese sia per le potenzialità che riveste in termini di sviluppo industriale e sostenibilità ambientale.

Questo attraverso il confronto e la condivisione di tutte le posizioni espresse dai soggetti presenti che - prosegue Besseghini - sapranno certamente, a seconda delle loro competenze e ruoli, dare il loro prezioso contributo''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA