Green deal, piano Commissione Ue per 1.000 mld investimenti

Nei prossimi dieci anni. 'Per l'Italia centinaia di milioni'

Redazione ANSA BRUXELLES

"Per l'Italia si parlerà di centinaia di milioni". Lo ha detto il commissario Paolo Gentiloni rispondendo a chi gli chiedeva quanto andrà all'Italia dei 7,5 miliardi del Fondo di transizione giusta per l'economia verde. "Credo che dobbiamo avere tutti chiaro che il problema è di innescare un meccanismo virtuoso - ha aggiunto - se pensiamo che soltanto con i denari aggiuntivi di questi 7,5 miliardi noi risolviamo i problemi della transizione ambientale credo che faremo un grave errore". "Rivedremo, possibilmente correggeremo, la normativa europea sugli aiuti di Stato in linea con gli obiettivi politici del Green deal", dice Gentiloni, presentando il Piano europeo per gli investimenti sostenibili. Nel testo adottato dal collegio dei commissari, si indica la fine del 2021 come scadenza entro la quale effettuare tale revisione.

Green deal: Dombrovskis, 1.000 mld investimenti - "Col green deal vogliamo raggiungere emissioni zero entro il 2050. Non possiamo fallire. Il piano per gli investimenti sostenibili adottato oggi dalla Commissione europea" punta a "mobilitare almeno mille miliardi di investimenti nei prossimi dieci anni" e invia un chiaro segnale a tutti: "quando si fanno investimenti occorre pensare verde". Così il vicepresidente della Commissione europea all'Economia Valdis Dombrovskis nel suo intervento alla plenaria del Parlamento europeo.

Clima: Sassoli, Green Deal è scommessa nuovo modello sviluppo - "Il Green Deal è la scommessa di un nuovo modello di sviluppo europeo, ci saranno 50 provvedimenti legislativi nei prossimi due anni, il primo verrà presentato oggi, molto importante, e riguarda il Fondo di transizione giusta, come accompagnare la trasformazione, aumentare i posti di lavoro e non chiudere le aziende". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo David Sassoli. "Naturalmente oltre alla metodologia noi lo vogliamo robusto con risorse adeguate, mi sembra che anche su questo si siano fatti dei passi in avanti - ha aggiunto - e che alcuni meccanismi possano consentire ai nostri paesi di attingere ad un fondo sufficiente forte".

Green deal: Fraccaro, scorporare investimenti da deficit - "Il Green New Deal presentato dalla Commissione Europea è certamente un segnale concreto di quella svolta che invochiamo da anni, ora di fronte alla gravità dell'emergenza ambientale l'Ue deve scorporare dal calcolo del deficit gli investimenti per lo sviluppo sostenibile". Lo dichiara il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro. "Da tempo abbiamo chiesto all'Europa - prosegue Fraccaro - di adottare un modello produttivo sostenibile e il riscaldamento globale l'urgenza di un nuovo approccio politico da parte degli Stati membri dell'Ue. Il Green Deal annunciato a Strasburgo - aggiunge - rappresenta un passo in avanti decisivo per il passaggio dai combustibili fossile alle energie rinnovabili. La previsione di un Fondo per la giusta transazione è in tal senso un ottimo risultato, l'Italia intende ricoprire un ruolo di primordine in questa sfida e per questo il Governo metterà a punto un piano di misure strutturali in grado di cogliere a pieno tutte le opportunità offerte per il mondo produttivo nazionale. Serve un ulteriore impegno per incoraggiare gli investimenti green alla base del modello di sostenibilità ambientale che deve governare la nostra economia: è doveroso superare definitivamente le miopi resistenze di alcuni Paesi per scomputare, dal calcolo del deficit, gli interventi a favore dell'ambiente. Solo così - conclude Fraccaro - garantiremo il futuro del nostro pianeta che non può più essere sacrificato in nome del rigore".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA