Quasi il 90% delle scuole sono costruite senza criteri anti-sisma

Nuovo report di Legambiente: 'Solo una su due con certificato di collaudo'

Redazione ANSA ROMA

Quasi il 90% delle scuole italiane sono costruite senza criteri anti-sismici. Il 65,1% degli edifici è stato costruito prima dell'entrata in vigore della normativa antisismica (1974) e il 90,4% prima della legge in materia di efficienza energetica (1991). Soltanto una scuola su due ha certificati di collaudo e idoneità statica. E' quanto emerge dal nuovo rapporto 'Ecosistema scuola' messo a punto da Legambiente e presentato oggi a Roma nel corso di 'Scuola Innova - primo forum sull'edilizia scolastica'.

"Sono stati stanziati 7,4 miliardi di investimenti e 27 mila sono gli interventi avviati per l'edilizia scolastica - viene spiegato - ma le riqualificazioni procedono troppo a rilento e le scuole continuano ad essere carenti su sicurezza antisismica e efficienza energetica. Su 43.072 scuole in Italia solo il 9,2% degli interventi ha inciso su questi temi negli ultimi 10 anni".

Anche se, osserva Legambiente, "negli ultimi anni sul fronte dell'edilizia scolastica si è aperta una nuova fase che ha visto la nascita di una Struttura di missione presso la presidenza del Consiglio e l'arrivo di risorse ad hoc, la strada è ancora in salita. Occorre accelerare la riqualificazione completando l'anagrafe scolastica, semplificare le linee di finanziamento, supportare i Comuni cambiando il ruolo della Struttura di missione".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA