Bonifica Taranto, al via bando gara internazionale per 32mln

L'obiettivo è abbattere livello contaminazione nei sedimenti

Redazione ANSA BARI

BARI - E' stata avviata la procedura internazionale per l'instaurazione di un partenariato per l'innovazione per l'affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva, e alla realizzazione degli interventi di risanamento ambientale nelle aree prioritarie del Mar Piccolo di Taranto (seno I) mediante dimostrazione tecnologica. Il valore dell'intervento è di 32mln. Lo rende noto il Commissario Straordinario per la Bonifica di Taranto.

Gli interventi da realizzare nel Seno I del Mar Piccolo hanno come obiettivo l'abbattimento del livello di contaminazione riscontrato nei sedimenti marini. La durata del contratto d'appalto è di 635 giorni e non è oggetto di rinnovo.

"Si tratta - afferma Vera Corbelli, Commissario Straordinario per la Bonifica di Taranto - della prima gara in Italia di questo tipo nel settore delle bonifiche, l'adozione una procedura innovativa nell'ambito Codice degli Appalti che ha lo scopo di coadiuvare il settore pubblico nella crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, anche a livello europeo".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA