Pronto piano Italia per auto idrogeno, 27.000 veicoli al 2025

Preparato da consorzio MH2IT per governo, a Ue a novembre

Redazione ANSA ROMA

   (di Stefano Secondino)
    Ventisettemila veicoli a idrogeno in Italia al 2025, 8 milioni e mezzo al 2050, affiancati da 23.000 autobus e riforniti da 5.000 stazioni di approvvigionamento.
    Sono gli obiettivi del Piano Nazionale per la Mobilità a Idrogeno, preparato su incarico del governo dal comitato MH2IT, che raccoglie i principali operatori del settore. Il Piano sarà presentato alla Commissione europea entro novembre, come prevede la direttiva 94 del 2014 sullo sviluppo del mercato dei combustibili alternativi.
    Oggi il documento è stato anticipato a Catania da Alberto Dossi, Presidente di MH2IT (Comitato di Indirizzo Strategico di Mobilità Idrogeno Italia) e del Gruppo Sapio, nel corso del convegno "Smart&Slow: la visione della mobilità del futuro", promosso da ANCI, Ministero dell'Ambiente e Comune di Catania.
    Secondo MH2IT, il Piano è redatto in base a dati e previsioni realistiche, sostenibili e realizzabili. L'idrogeno può essere prodotto in due modi: dal gas naturale o dal biometano (un processo chiamato 'steam reforming') o dall'elettrolisi dell'acqua, usando per il procedimento elettricità da fonti rinnovabili. I veicoli a celle a combustibile (fuel cell) sono già una realtà, grazie agli investimenti di alcune case automobilistiche.
    "L'efficienza è sorprendente - commenta Dossi -. I veicoli leggeri con 1 kg di idrogeno oggi percorrono 100 km, hanno livelli di autonomia al passo con le altre vetture (500-750 km con un pieno) e i tempi di rifornimento sono inferiori ai 5 minuti. E i motori a fuel cell rilasciano nell'atmosfera solo vapore acqueo".
    Il Piano Mobilità Idrogeno Italia prevede 27.000 mila veicoli elettrici a celle a combustibile alimentate a idrogeno in Italia al 2025, e 8 milioni e mezzo al 2050, cioè il 20% del parco circolante. "L'Agenzia Internazionale dell'Energia - ha spiegato Dossi - ha chiaramente detto che per contenere l'aumento della temperatura sotto i 2C, il numero di vetture a idrogeno circolanti nel 2050 tra Francia, Germania, Italia e Regno Unito non potrà essere inferiore a 40 milioni".
    Per quanto riguarda gli autobus, il Piano prevede mezzi con autonomia di 450 km con un pieno, tempi di rifornimento inferiori ai 10 minuti e un'efficienza di 8-9 kg per percorrere 100 km. Dovranno essere 1.100 in Italia al 2025 e 23.000 al 2050, una cifra che rappresenterà il 25% del parco autobus.
    Infine, il Piano ipotizza 20 stazioni di rifornimento per l'idrogeno al 2020 (10 per veicoli leggeri e 10 per quelli pesanti) e 197 al 2025 (141 per veicoli leggeri), prevalentemente in città già attive nella sperimentazione del trasporto a idrogeno e con un alto numero di residenti. Al 2050 si prevede che le stazioni di rifornimento saranno oltre 5.000.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: