Qualità dell'aria, Torino maglia nera in Italia

MobilitAria 2019, crescono bici ma anche auto in circolazione

Redazione ANSA ROMA

Lieve miglioramento della qualità dell'aria, ma nelle città italiane continuano gli sforamenti dei limiti normativi come a Milano, Roma, Catania e Reggio Calabria. Con Torino che è maglia nera per il 2018.

Aumentano gli spostamenti a piedi ed in bici, tiene il trasporto pubblico ma cresce ancora il numero di auto e moto in città. Sono i dati del Rapporto MobilitAria 2019: analizza 14 città metropolitane (Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma, Torino, Venezia) ed è messo a punto da Kyoto Club e Istituto sull'Inquinamento Atmosferico del Consiglio Nazionale delle Ricerche con Opmus Isfort. Riduzione dei livelli medi di NO2 (biossido di azoto) a Messina (-23%), Cagliari (-21%), Roma (-12%), Torino (-12%) e Bologna (-11%). Reggio Calabria e Catania superano i valori.

Tra le città che hanno superato i limiti, Torino, Milano e Roma. Per le concentrazioni medie di PM10 è avvenuto il superamento dei limiti giornalieri: la peggiore del 2018 è Torino (89) seguita da Milano (79), Venezia (63), Napoli (40) Cagliari (49).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA