Google e Fao assieme per monitorare foreste, gas serra

Aiuto ad alta tecnologia a Paesi ed esperti

Redazione ANSA ROMA

Google Maps e la Fao hanno rafforzato la loro collaborazione per rendere il monitoraggio geo-spaziale e i prodotti di mappatura più accessibili, offrendo un aiuto ad alta tecnologia ai paesi che stanno affrontando i cambiamenti climatici e agli esperti che potranno disporre di strumenti molto migliori per sviluppare politiche per la gestione delle risorse fondiarie e forestali. E quanto rileva un comunicato della Fao, nel sottolineare che l' interconnessione sempre più profonda tra tecnologia digitale e immagini satellitari sta rivoluzionando il mondo in cui i paesi possono stimare, monitorare e pianificare l'utilizzo delle proprie risorse naturali, incluso il monitoraggio della deforestazione e della desertificazione. "Per la Fao questa non è solamente una partnership, ma un'alleanza strategica" - ha affermato il direttore generale della Fao José Graziano da Silva, sottolineando che l'accordo combina lo sforzo globale dell'Organizzazione per combattere i cambiamenti climatici con l'impegno di Google per aiutare nella raccolta di dati scientifici sul clima e per creare una coscienza collettiva sul tema del riscaldamento globale. "Questa partnership è importante perché unisce le forze complementari della Fao e di Google" - ha detto Rebecca Moore, direttore di Google Earth, Earth Engine e Earth Outreach. "La Fao ha decenni di esperienza guadagnata lavorando sul campo in migliaia di progetti in centinaia di paesi. La tecnologia di Google, d'altro canto, è all'avanguardia nel mondo dei big data, del cloud computing e degli strumenti di mappatura semplici da utilizzare. L'applicazione Fao Collect Earth si innesca ottimamente su Google Earth e sul Google Earth Engine per fornire uno strumento semplice ma potente per il monitoraggio delle emissioni di carbonio delle foreste a livello nazionale e globale. E questo funziona già in paesi molto diversi tra loro, cha vanno dal Cile a Panama, alla Namibia, da Papua Nuova Guinea, alla Tunisia e Bhutan. Saremo lieti di rafforzare ulteriormente questa collaborazione a supporto dell'azione globale sul clima e dello sviluppo sostenibile".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA