Bouroullec ha il Mini più veloce di sempre

Mini 650, futuro presente

Responsabilità editoriale Saily.it

VIDEO DELL'ARRIVO - Lui, col suo prototipo Cerfrance 969, è arrivato. Dodici ore dopo, non era passato nessun altro concorrente sul traguardo. Il Pogo Foiler mostra muscoli mai visti, e il mondo Mini è rivoltato sottosopra per l'ennesima volta. Federico Cuciuc (quante avarie: il suo racconto) e Domenico Caparrotti ritirati. In gara Giovanni Mengucci (Alpha Lyrae) 23° a 41 miglia del leader, e Luca Del Zozzo (Race=Care) 30° a 51 miglia

 

di Christophe Julliand

Tanguy Bouroullec è il grande vincitore della regata Les Sables-Les Açores en Baie de Morlaix in categoria prototipi. A bordo del Mini 650 a foil Cerfrance 969, un progetto di Guillaume Verdier costruito dal cantiere Structures con il quale il giovane skipper bretone aveva già concluso la scorsa Mini Transat al terzo posto, Bouroullec ha vinto la terza e ultima tappa tra Roscoff e Les Sables d'Olonne. Mercoledi 25 agosto poco dopo le 11, ha concluso il percorso di 509 miglia in 3 giorni e 22 minuti senza lasciare nessuna possibilità ai suoi avversari.

VIDEO L'arrivo di Tanguy Bouroullec a Les Sables

Dopo essere uscito in testa dalla fase iniziale di bordeggio di bolina per superare la punta della Bretagna, nella discesa alle portanti verso le coste della Vandea, in un vento sostenuto da WSW salito fino a oltre 30 nodi di intensità, Bouroullec ha sfruttato il potenziale del suo prototipo a prua tonda e a derive a foil per allungare in modo definitivo sui rivali.

E' la prima vittoria di un prototipo a foil sul circuito Mini 650, la seconda personale per Bouroulec sulla regata delle Azzorre, la prima nel 2016 in categoria barca di Serie. Una vittoria schiacciante con tre tappe vinte su tre disputate, e alla fine un distacco abissale sui concorrenti.

Il vento più forte delle previsioni che ha colto la flotta dopo aver superato la punta della Bretagna ha provocato diversi ritiri e avarie. Tra questi ritroviamo i due prototipisti italiani: Federico Cuciuc (Eva Luna - Casa Marzia) ha preferito tornare a Les Sables d'Olonne senza completare il percorso in seguito a una serie di problemi tecnici che lo skipper romano racconta in dettaglio questo post.

Anche Domenico Caparrotti (Giallona) sembra intenzionato a raggiungere les Sables d'Olonne senza completare il percorso, ma non abbiamo più dettagli sui motivi del ritiro.

Nella categoria della barche di Serie, tutto rimane ancora da decidere sia per la vittoria di tappa, sia per la classifica finale. Al rilevamento delle 21 di mercoledì 26 agosto, Leo Debiesse (Kelyfoss) è il primo classificato con ancora 22 miglia da percorrere in un vento che sembra sempre più debole al largo delle coste atlanticje. Ancora in regata i due concorrenti italiani: Giovanni Mengucci (Alpha Lyrae) è 23° a 41 miglia del leader, mentre Luca Del Zozzo (Race=Care) è 30° a 51 miglia.

Responsabilità editoriale di Saily.it