Joyon senza freni verso Buona Speranza

Asian Tour e record Francia-Singapore

Responsabilità editoriale Saily.it

GUARDA 4 VIDEO - "I cieli si stanno annuvolando e il vento supera i 20 nodi. Sono dove voglio essere!" L'incredibile Francis Joyon e il suo super trimarano IDEC Sport sono missili sugli oceani: dopo 12 giorni la prua è verso Capo di Buona Speranza, spinto a oltre 32 nodi sulle dorsali di depressioni che si è andato a cercare. Se continua così puo' passare il Sudafrica con due giorni di vantaggio sul suo record precedente...

 

Francis Joyon non cambia, è una garanzia. Lo skipper del maxi-trimarano IDEC SPORT è all'età di 63 anni sembra più che mai in grado di stabilire nuovi record oceanici alla faccia dei giovani astri nascenti. Si è potuto vedere bene nelle ultime 24 ore, durante le quali con il supporto del suo consulente meteorologico sulla terraferma, Christian Dumard, ha esaminato le carte e le rotte e le ha confrontate con quello che vede in oceano.

L'obiettivo? Catturare la coda di un sistema di bassa pressione che se agganciato sarà in grado di spingerlo per più di 2300 miglia fin sotto la latitudine del Capo di Buona Speranza. Una bella spinta: se il piano riuscisse potrebbe consentire a IDEC SPORT di girare intorno al famoso capo a sud del continente africano con poco meno di due giorni di vantaggio sul suo tempo di riferimento del 2009. Per quanto riguarda le condizioni a bordo di IDEC SPORT, l'aria tropicale è alle sue spalle ed è il momento di tirare fuori le attrezzature per il tempo umido, felpe e cerate pesanti.

L'ALBA DELLA PARTENZA

PARTENZA DAL DRONE

SALUTI DAL BRASILE 8 GIORNI DOPO...

ATLANTICO DEL SUD PRUA SU BUONA SPERANZA

LA GIORNATA TIPO DI FRANCIS - La giornata del globetrotter degli oceani, mentre noi facciamo colazione, inizia con due strambate. Non esattamente un giochino, far strambare un trimarano di 35 metri... Francis Joyon è in buona forma. È più attento che mai alla ricerca di velocità e prestazioni, che sembrano essere il cibo per la sua stessa esistenza. “Il profondo sud è un luogo in cui IDEC-SPORT si diverte come un purosangue in un prato! È stato così quaggiù con l'equipaggio del Jules Verne Trophy."

"Mi immergerò ancora più a sud", ha spiegato con la sua solita voce calma che è diventata parte della leggenda. "Starò al di sopra di quel minimo che accelererà verso il Sudafrica. Il secondo minimo sembrava essere abbastanza decente, ma la prospettiva di risparmiare due giorni al Capo di Buona Speranza mi ha portato a concentrarmi su come navigherò per guadagnare qualche millesimo di nodo in più per sfruttare al meglio quel sistema di bassa pressione che sembra che mi stia aspettando.

"I cieli si stanno annuvolando e il vento supera i 20 nodi. Sono dove voglio essere! Adoro queste latitudini - ammette Francis - Questo è un posto che è allo stesso tempo spaventoso e affascinante. Sono felice qui, poiché so che è qui che la barca è in grado di esprimersi pienamente e può avanzare senza intoppi in una luce meravigliosa.”

Lo skipper di IDEC SPORT ha un'incredibile capacità di passare da un momento di contemplazione al lavoro intorno al suo trimarano. “Ieri è stata una giornata per sognare. Ho letto alcune pagine di un libro di Jean Marie Gustave Le Clézio che racconta la storia di suo nonno in viaggio verso l'isola di Rodrigues (un'isola vicino a Mauritius). Da questa mattina, sono stato molto impegnato a bordo della barca approfittando di questo primo sistema di bassa pressione che rallenta. Buona speranza, arriviamo! È divertente, ma da tutti i miei viaggi in giro per il mondo non ho mai visto il Sudafrica, dato che ho sempre navigato lontano dalla costa. È tuttavia una longitudine simbolica nella mia mente."

Responsabilità editoriale di Saily.it