Percorso:ANSA > Mare > Nautica e Sport > Nautica: Ucina promuove la nascita di un salone in Cina

Nautica: Ucina promuove la nascita di un salone in Cina

Dal 2013 nel distretto di Hainan. L'intesa siglata a Genova

02 febbraio, 17:57
Visitatori al Salone Nautico di Genova Visitatori al Salone Nautico di Genova

  (ANSA) - GENOVA, 2 FEB - Il salone nautico salpa per la Cina.

Anton Francesco Albertoni, presidente di Ucina Confindustria Nautica, e Qiang Liao, Direttore Generale del Department of Industry and Information Technology della Provincia di Hainan (Dih), hanno siglato a Genova un protocollo d'intesa per la realizzazione, a partire dal 2013, di un salone nautico a cadenza annuale nella provincia di Hainan.

L'accordo prevede, oltre alla consulenza di Ucina per l'organizzazione del nuovo salone nautico, il supporto dell'associazione alle autorita' locali per lo studio e la redazione della regolamentazione tecnico giuridica delle imbarcazioni e delle navi da diporto, comprese quelle destinate ad uso commerciale (charter), la definizione di possibili collaborazioni relative alla progettazione e realizzazione del sistema delle marine della provincia di Hainan e la promozione di incontri B2B tra gli associati Ucina e investitori cinesi interessati a fruire delle opportunita' offerte dall'intesa.

La definizione degli accordi operativi, precisa una nota, verra' affidata a un gruppo di lavoro bilaterale Ucina-Dih che sara' costituito a breve e alle cui sedute, previste sia in Italia sia in Cina, potranno partecipare in veste di osservatori anche i rappresentanti di aziende, enti ed associazioni sia italiane che cinesi.

"Questo protocollo d'intesa - ha commentato il presidente di Ucina, Anton Francesco Albertoni - nasce con l'obiettivo di fornire un contributo concreto all'industria nautica nazionale nella ricerca di nuove opportunità di business in un mercato dalle importanti prospettive di crescita come quello cinese". "Si tratta di un segnale importante - ha aggiunto Albertoni - dell'interesse delle autorità cinesi per il comparto nautico italiano, il cui valore e unicità rispetto ad altre industrie mondiali lo rendono prioritario e sinergico allo sviluppo turistico e industriale in Cina". Segnale confermato dal Qiang Liaoche ha evidenziato la positività delle iniziative che si potranno concretizzaretramite l'accordo siglato con Ucina, sottolineando che le aziende italiane sono le benvenute ad Hainan.(ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati