Chimenti "orgogliosi per Open d'Italia, sarà super"

N.1 FIG, "nel 2021 speriamo in due tappe su European Tour"

Redazione ANSA POZZOLENGO

(ANSA) - POZZOLENGO, 13 OTT - "Quando si pensava che l'Open d'Italia nel 2020 non si sarebbe giocato è arrivata la risposta della Federazione Italiana Golf che ha lavorato duramente per far sì che la competizione potesse disputarsi. Siamo orgogliosi di avercela fatta e questo rappresenta un grande successo verso la Ryder Cup 2023". Questa la soddisfazione di Franco Chimenti, numero 1 della Federazione Italiana Golf e vicepresidente vicario del Coni, durante la conferenza stampa di presentazione dell'Open d'Italia allo Chervò Golf Club San Vigilio di Pozzolengo (Brescia), teatro di gara della 77esima edizione del torneo più importante del golf tricolore, in programma dal 22 al 25 ottobre.
    "L'Open d'Italia sarà un torneo di alto profilo tecnico - ha spiegato ancora Chimenti - e sono entusiasta di avere qui con noi Matteo Manassero. La prima wild card ho voluto che fosse per lui, perché è un grande campione che ci darà altre enormi soddisfazioni. La sua vittoria al Toscana Alps Open e l'ottima prestazione offerta all'Italian Challenge Open mi hanno reso felicissimo. Sono sicuro che anche tutti gli altri azzurri in gara si faranno valere e daranno spettacolo insieme ai tanti campioni di rilievo internazionale nel field. Desidero ringraziare le Istituzioni, a partire dalla Regione Lombardia per il supporto, il nostro advisor Infront con tutti gli sponsor e l'European Tour per la condivisione delle norme di sicurezza per tutti i partecipanti all'evento".
    E per il 2021, verso l'edizione italiana della Ryder Cup 2023, l'ambizione è altissima. "Speriamo il prossimo anno di poter organizzare - ha concluso Chimenti - due eventi internazionali sul calendario dell'European Tour". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA