CJ Cup, Henley nuovo leader, Schauffele ora insegue

PGA Tour, a Las Vegas americani super. Hatton e Thomas sesti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 OTT - Ribaltoni e sorprese alla CJ Cup, tappa del PGA Tour di golf. A Las Vegas Xander Schauffele, nel "moving day", spreca il vantaggio accumulato e scivola al secondo posto. A guidare il leaderboard, con tre colpi di vantaggio su un quartetto d'inseguitori, è ora Russell Henley.
    L'americano con un totale di 201 (-15) precede in classifica i connazionali Schauffele, Jason Kokrak, Talor Gooch e Lanto Griffin, secondi con 204 (-12).
    In Nevada chance per il titolo, seppur esigue, per l'australiano Jason Day, l'inglese Tyrrell Hatton (in testa dopo il primo giro e reduce dal trionfo nel BMW PGA Championship) e un altro player statunitense, Justin Thomas (numero 3 mondiale), tutti sesti (206, -10) con 5 colpi da recuperare a Henley.
    Tra i big occupa la nona posizione (207, -9) Collin Morikawa, vincitore del PGA Championship 2020. Chiudono la Top 10 (208, -8) Bubba Watson, Rory McIlroy (quarto nel world ranking), Hideki Matsuyama e Sebastian Munoz. Mentre è 14/o (209, -7) Jon Rahm. Lo spagnolo, che punta a riprendersi il trono mondiale - approfittando dell'assenza forzata del "re" Dustin Johnson, out perché positivo al Coronavirus -, è affiancato da Joaquin Niemann, Harry Higgs e Matthew Fitzpatrick. Rincorre Brooks Koepka - tornato in gara dopo due mesi di assenza per un infortunio al ginocchio -, 18/o (210, -6) come, tra gli altri, Viktor Hovland e Rickie Fowler.
    Niente da fare per Sergio Garcia, 33/o con 213 (-3), e Justin Rose, 38/o con 214 (-2).
    E ora scatta la volata finale. Henley, 31enne di Macon (Georgia, Usa), insegue il poker di vittorie sul PGA Tour. Il player americano, a secco di successi dall'aprile 2017 (quando riuscì a trionfare all'Houston Open), a Las Vegas punta l'impresa. Allo Shadow Creek Golf Course (par 72) in palio anche un montepremi complessivo di 9.750.000 dollari. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA