Cancellato l'Australian Open, non accadeva dal 1945

Organizzatori avevano sperato in un rinvio a febbraio

Redazione ANSA SYDNEY

(ANSA) - SYDNEY, 16 OTT - I tre tornei di golf più importanti ospitati dall'Australia, compreso l'Australian Open, sono stati cancellati a causa della pandemia di coronavirus, un avvenimento "senza precedenti" per lo sport nel Paese. Per la prima volta dal 1945, l'Open maschile non sarà organizzato. Questo è un "colpo senza precedenti per il golf australiano e per i suoi sostenitori", ha detto il capo del PGA Tour Gavin Kirkman, annunciando la decisione presa dopo "diversi mesi di consultazioni approfondite".
    L'Australia ha chiuso i confini internazionali alla maggior parte dei viaggiatori per scongiurare la diffusione del Covid-19. L'Australian Open e il PGA Championship dovevano originariamente tenersi a novembre e all'inizio di dicembre, rispettivamente a Melbourne e Brisbane. Entrambi sono stati rinviati nella speranza di poterli giocare a febbraio, durante l'estate australe, quando era in programma anche il Women's Australian Open.
    Ma gli effetti della pandemia, in particolare le difficoltà di portare gli atleti e garantire la loro sicurezza sanitaria, così come quella degli spettatori, hanno costretto gli organizzatori a rinunciare. "Abbiamo in programma di rilanciare tutti e tre i tornei nell'estate 2021-2022", ha assicurato Kirkman. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA