Slitta rientro Molinari,niente PGA Championship

L'azzurro salta primo Major 2020, in campo solo a settembre

Redazione ANSA ROMA

(di Federico Colosimo)

(ANSA) - ROMA, 31 LUG - Il PGA Championship perde uno dei protagonisti più attesi, Francesco Molinari. Il campione azzurro salterà il primo Major 2020, in programma - a porte chiuse - dal 6 al 9 agosto a San Francisco. L'azzurro, salvo sorprese, non tornerà in campo prima del 10 settembre quando a Napa, in California, si giocherà il primo appuntamento 2020-2021 del PGA Tour, il "Safeway Open". Giusto il tempo di scaldarsi in vista dello US Open (secondo evento del Grande Slam, dal 17 al 20 settembre a Mamaroneck, New York). "Spero di tornare per lo US PGA": con un tweet lo scorso 2 luglio, nell'annunciare via social l'intenzione di trasferirsi con la famiglia in California dopo 11 anni a Londra, il torinese aveva lasciato intendere la sua volontà di giocare l'evento del Grande Slam al TPC Harding Park. Prima l'iscrizione al torneo, poi la cancellazione. Con la conferma arrivata all'ANSA dal suo entourage. Slitta ancora il rientro sul green del "re" della Ryder Cup 2018, uno dei 5 assenti eccellenti (insieme a Lee Westwood, Shugo Imahira, Thomas Pieters ed Eddie Pepperell) della rassegna cui prenderanno parte 95 tra i migliori 100 golfisti al mondo.
    L'ultima apparizione di "Chicco" Molinari risale al 12 marzo scorso quando, al termine del primo round del "The Players Championship" a Ponte Vedra Beach (Florida), il PGA Tour fu costretto a sospendere il torneo e ad arrendersi all'emergenza sanitaria. Dopo 3 mesi di lockdown il massimo circuito americano del green è tornato protagonista l'11 giugno da Fort Worth (Texas) col "Charles Schwab Challenge". Ma il player italiano, così come l'amico-collega Tommy Fleetwood (4 vittorie al suo fianco alla Ryder di Parigi), è stato tra i primi a disertare gli appuntamenti di ripresa per via delle restrizioni di viaggio e il periodo di quarantena (ora revocato) imposto ai non residenti negli Stati Uniti. Da quel momento si sono disputati diversi eventi negli Stati Uniti, tutti senza Molinari.
    L'attesa sembrava essere finita, con "Laser Frankie" che puntava a un rientro Major in grande stile. Niente da fare. L'azzurro (33/o nel world ranking) dà forfait e con ogni probabilità salterà anche i play-off della FedEx Cup. Jon Rahm (leader mondiale), Rory McIlroy, Tiger Woods e tanti altri campionissimi. Ma non Molinari. Il PGA Championship dovrà fare a meno del vincitore dell'Open Championship 2018. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA