Expo Dubai 2020

  1. ANSA.it
  2. Expo Dubai 2020
  3. News
  4. Expo Dubai:nuovi spazi e modalità lavoro strumenti sostenibilità

Expo Dubai:nuovi spazi e modalità lavoro strumenti sostenibilità

Un forum su esperienze smart working, co-working e south working

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 17 MAR - Smart working, co-working e south working sono i nuovi paradigmi del mondo del lavoro post-pandemia, e sono strumenti di promozione della sostenibilità ambientale ed economica, di lotta allo spopolamento dei territori e di promozione della parità di genere che hanno bisogno di un maggiore sostegno istituzionale.
    E' quanto emerso dalle riflessioni di esperti e rappresentanti del mondo accademico e dell'innovazione nel corso dell'evento "The (work) places of the future" tenutosi al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai.
    I principali temi del forum sono stati il lavoro a distanza e i nuovi modelli organizzativi nel mondo post-pandemia; gli spazi di co-working e le iniziative comunitarie come sostegno della rigenerazione culturale e sociale dei territori considerati marginali; il south working opportunità per rilanciare il tessuto sociale, nuove competenze e percorsi educativi innovativi.
    L'incontro si è articolato in quattro ambiti di riflessione sul lavoro del futuro: economia, formazione, cultura, ambiente, con le testimonianze di diverse realtà attive in Italia: l'Apple Developer Academy di Napoli; l'associazione South Working; PI Campus; H-Farm; Talent Garden; il Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale; Farm Cultural Park; BASE Milano; Trentino Sviluppo.
    Durante l'evento, è stato evidenziato come siano in aumento gli spazi di lavoro condiviso e i modelli di lavoro agili, visti come un'opportunità per aumentare la produttività e la competitività, promuovere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata e permettere il risparmio di costi aziendali. Una tendenza che contribuisce a un 'controesodo' di professionisti che tornano nelle loro regioni d'origine, invertendo così lo spopolamento e l'impoverimento culturale di alcuni territori.
    "Ibridazione, contaminazione, apertura sono le caratteristiche di questi spazi innovativi" e "possiamo dichiarare il successo di questi modelli presentati oggi", ha detto Ivana Pais, professoressa di Sociologia economica dell'Università Cattolica di Milano. "Quelle che 10 anni fa erano sperimentazioni a rischio, sono diventati modelli consolidati", ha aggiunto, evidenziando che "queste iniziative hanno dimostrato il loro valore anche senza un supporto istituzionale. Speriamo che ora il loro valore sia riconosciuto, e anche a livello di politiche pubbliche si possa intervenire con decisione in questa direzione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: