Expo Dubai 2020

  1. ANSA.it
  2. Expo Dubai 2020
  3. News
  4. A Expo Dubai 'Learning by Languages' per educazione creativa

A Expo Dubai 'Learning by Languages' per educazione creativa

Da Coopselios di Reggio Emilia sistema dedicato a nidi e scuole

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 10 DIC - Nell'ambito della settimana tematica dedicata alla conoscenza e all'apprendimento, l'Expo 2020 Dubai ospiterà dal 12 al 14 dicembre tre giorni di iniziative per presentare "Learning by Languages", il sistema di servizi e prodotti dedicato a nidi, scuole d'infanzia e scuole primarie creato da Coopselios di Reggio Emilia, azienda italiana con oltre quarant'anni di esperienza nella progettazione e gestione di servizi educativi dedicati alla prima infanzia. Nato come metodo educativo per l'educazione creativa e innovativa dei bambini 0-10 anni, Learning by Languages si è evoluto in un sistema di servizi e prodotti dedicati alle istituzioni e organizzazioni che si occupano dell'educazione dei bambini 0-10 anni e in un network di partnership nazionali e internazionali, riferisce una nota.
    Tramite Progettare Zerosei, società controllata da Coopselios, Learning by Languages parteciperà all'esposizione universale con tre giornate di eventi dedicati: il 12 dicembre presso il Padiglione Italia, il 13 e il 14 presso il Dubai Exposition Centre (Dec). Nell'occasione verrà presentata anche la piattaforma Professional Social Learning (Psl) che consente la gestione e il monitoraggio dei percorsi formativi e dei piani di sviluppo delle competenze delle diverse figure professionali impegnate nei nidi e nelle scuole dell'infanzia.
    Learning by Languages - sottolinea la nota - offre un metodo per l'educazione creativa e innovativa dei bambini dalla nascita ai dieci anni, che combina alcuni degli approcci educativi più avanzati al mondo con la partica pedagogica, l'esperienza sul campo e i processi di gestione. Il metodo valorizza le differenze di ogni bambino, il ruolo della famiglia e della cultura della comunità locale, attraverso lo sviluppo della consapevolezza di sé, dei diversi linguaggi espressivi e delle competenze. Si fonda su tre pilastri: lo sviluppo del pensiero creativo e divergente, l'innovazione tecnologica e multimediale e la promozione del dialogo internazionale.
    Il sistema di servizi e prodotti Learning by Languages è a disposizione di enti, istituzioni, fondazioni e pubbliche amministrazioni nella definizione e qualificazione delle politiche educative, in risposta ai bisogni formativi dei diversi paesi, per la costruzione di una cultura comune dell'infanzia e di politiche educative capaci di promuovere servizi di qualità per bambini e famiglie. Attualmente, in Italia, il sistema di servizi e prodotti Learning by Languages è presente su tutto il territorio ed è applicato nel nido scuola Dragonfly di Milano, nel nido scuola Calicanto di Bologna e nel nido scuola Brave Garden di Breganze in provincia di Vicenza.
    All'estero è presente in diversi paesi, tra cui Brasile, Emirati Arabi Uniti, Belgio.
    La società Progettare Zerosei ha partecipato e vinto, insieme alle società partner Bambini srl e Play+, il bando della Regione Emilia Romagna a sostegno dell'internazionalizzazione delle imprese. "Ambienti di apprendimento: tra scienze, creatività e digitale" è il titolo del progetto che si è aggiudicato il primo posto, presentando il tool "i-vulcani" e la piattaforma "Professional social learning", che saranno presentati durante le attività a Expo Dubai. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: