Expo Dubai 2020

  1. ANSA.it
  2. Expo Dubai 2020
  3. News
  4. Expo Dubai: dalla regione Campania una 'offerta immensa'

Expo Dubai: dalla regione Campania una 'offerta immensa'

Da questa offerta nasce progetto ecosistema digitale regionale

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 07 DIC - "Cultura, turismo, territorio e agricoltura sono sempre stati i nostri asset" e a Expo Dubai, "insieme al territorio, abbiamo portato anche le nostre eccellenze campane dal punto di vista artigianale: dalla ceramica alla sartoria, al corallo. La nostra è una offerta immensa". Ad affermarlo è Rosanna Romano, direttore generale cultura e turismo della Regione Campania, a margine del Regional Day dedicato alla regione a Expo 2020 Dubai.
    Proprio in virtù dell'offerta promossa dalla regione in termini culturali e non solo, "abbiamo ritenuto in questi anni di lavorare fortemente su un grande ecosistema digitale" che "potesse contenere tutto il patrimonio culturale della regione per consentire ai cittadini, ai visitatori, agli studenti, agli storici dell'arte e agli archeologi di poter conoscere la nostra regione, approfondirne i contenuti e gli elementi, l'offerta culturale", ha sottolineato Romano, riferendosi al progetto "Ecosistema digitale per la cultura" presentato lunedì a Expo, un portale 'immersivo' con itinerari guidati, multimediali e 3D che racchiude tutto il patrimonio culturale, museale ed espositivo della Regione Campania.
    Il progetto "ha creato un contenitore di dati certificati provenienti dai beni culturali che a differenza dei precedenti sistemi informativi che erano separati, ora sono uniti", ha spiegato Luciano Ragazzi, funzionario regionale e direttore esecuzione di Move to Cloud - ecosistema digitale per la cultura della Regione Campania. "Da questo patrimonio dati, abbiamo diverse modalità di fruizione", e con degli speciali occhiali per la realtà aumentata con smartphone, inquadrando un semplice codice QR "possiamo entrare in un mondo immersivo" fatto di foto stereoscopiche "dei nostri luoghi più belli, luoghi di interesse georeferenziati" della regione, e "la descrizione viene dal patrimonio scientifico delle sovrintendenze di quel luogo".
    Nell'esperienza, è poi possibile vedere "video o ricostruzioni in 3D" di come alcuni edifici storici fossero in passato, tra cui l'anfiteatro di Pompei, oppure Villa Jovis di Capri. "Quello che stiamo realizzando è un air view dei beni culturali della Campania".
    "Per noi, questo progetto rappresenta l'inizio di un grande lavoro in rete dei grandi attrattori culturali, ma anche quelli minori gestiti dalla Campania o da fondazioni pubblico-private", ha sottolineato Ragazzi. Tutti "collaborano a un patrimonio informativo comune che "viene utilizzato come promozione della nostra terra", ha concluso. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: