Belgio pronto a ricorso in Corte Ue contro parco eolico francese

Vicenda si trascina dal 2016, Commissione prova ultima mediazione

Redazione ANSA

Il Belgio ha presentato un reclamo ufficiale alla Commissione europea contro i progetti francesi di costruire un parco eolico offshore al largo di Dunkerque. La Commissione ha tre mesi per rispondere, passati i quali il Regno potrebbe fare ricorso alla Corte di Giustizia Ue. I residenti dei comuni costieri al confine francese temono l'”inquinamento visivo”, e il porto di Ostenda si oppone perché l’impianto sarebbe situato sulle storiche rotte marittime da e per il Regno Unito.

Il nuovo parco eolico, 46 turbine fino di 300 metri di altezza, sarebbe costruito nelle acque territoriali francesi, ma nello spazio aereo controllato dal Belgio. E’ dal 2016 che i due Stati si scontrano sul parco eolico, il governo federale di Bruxelles ha anche fatto ricorso nei tribunali francesi, ma l’operatore di rete transalpino Rte ha deciso di andare avanti. La proposta, preparata dal Belgio con con uno studio legale francese, di posizionare i mulini a vento a 5 chilometri più a largo non ha portato a una svolta.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: