Siccità:Tajani, bene impegno Ue ma ora serve piano su invasi

' Occorre strategia a lungo termine per prevenire danni'

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 07 LUG - "Abbiamo preso atto con soddisfazione che la Commissione europea intende impegnarsi sul fronte della siccità e non solo con iniziative a breve termine.

Però noi dobbiamo continuare ad insistere affinché l'Ue faccia di più: il tema fondamentale è quello di raccogliere acqua quando ci sono le piogge, di nodo da avere degli invasi che garantiscano le forniture idriche durante la stagione della siccità. E per fare questo servono investimenti e devo ringraziare il ministro Carfagna per aver dato vita a strumenti per finanziare la rete idrica". Lo ha detto il coordinatore nazionale di Fi ed eurodeputato del Ppe Antonio Tajani parlando con i cronisti dopo il dibattito sulla siccità all'Eurocamera.

"Gli invasi possono trasformarsi anche in fonti di energia idroelettrica", ha aggiunto Tajani spiegando che FI ha chiesto anche "l'utilizzo dei satelliti europei che, usando il sistema israeliano, permettono di far sì che non ci sia uno spreco di acqua e ci sia un'utilizzazione dove essa serve". Un'altra richiesta avanzata alla Commissione è quella di "svincolare le tecnologie di evoluzione assistita che permettono la nascita di piante più resistenti a siccità e parassitosi dagli Ogm, questa è una scelta fondamentale"; ha ancora spiegato Tajani sottolineando anche, in Italia, "c'è anche una questione cavallette" legata alla siccità. "Prendere coscienza" del tema della siccità "significa poter agire con una strategia a lungo termine e poter prevenire nuovi danni all'economia e all'agricoltura dell'Ue", ha concluso. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: