S&D,per segretario generale Pe servono equilibrio e capacità

Si aprono candidature, anche italiano Chiocchetti in corsa

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 05 LUG - "Non siamo seduti a parlare di nessun nome e non facciamo parte di alcun accordo. Il profilo deve avere un equilibrio geografico, politico e di genere e deve avere le capacità che merita questa istituzione. Abbiamo chiesto responsabilità e rispetto della procedura. C'è tempo fino a dicembre per decidere". Lo ha detto la capogruppo di S&d, Iratxe Garcia Perez, rispondendo ad una domanda sulla possibilità di un accordo sul nuovo segretario generale del Parlamento europeo, che andrà a sostituire il tedesco Klaus Welle a fine anno.

L'ufficio di presidenza, ieri in serata, ha avuto un primo incontro sull'apertura del bando per il posto di segretario generale e sull'opportunità di creare un Direttorato generale che potrebbe configurarsi come un nuovo bureau amministrativo al vertice dell'Eurocamera. Sul ruolo di nuovo segretario generale da giorni nei corridoi del Parlamento europeo girano alcuni nomi e tra i profili considerati in pole ci sarebbe l'italiano Alessandro Chiocchetti, attualmente capo di gabinetto della presidente Roberta Metsola. Ma sul suo nome diversi gruppi avrebbero avanzato delle riserve. E tra i gruppi più scettici, secondo le indiscrezioni, ci sarebbero i socialisti e i Verdi.

"Noi vorremmo avere qualcuno che rappresenti la grande maggioranza dei gruppi politici e che sia donna", ha invece spiegato Martin Schirdewan, co-presidente del gruppo Gue, cioè la sinistra radicale. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: