Rondinelli (M5s), più fondi Ue contro povertà energetica

'Serve sostegno diretto al reddito per le famiglie vulnerabili'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 18 MAG - "Contro il caro bollette le briciole non bastano più. Con uno scenario internazionale cambiato e un'Europa che si avvia verso la stagflazione è evidente che la dotazione del Fondo sociale per il clima non risulta più sufficiente a soddisfare i bisogni di cittadini e imprese e a contrastare la povertà energetica". Così Daniela Rondinelli, europarlamentare del Movimento 5 Stelle, in una nota.

"L'obiettivo di questo nuovo fondo europeo è quello di finanziare misure di sostegno diretto e temporaneo al reddito per le famiglie vulnerabili e accompagnare le micro imprese a ridurre le emissioni nei settori dei trasporti su strada e dell'edilizia. Le sue finalità sono sicuramente nobili, ma permangono criticità alla dotazione finanziaria", spiega Rondinelli.

"Durante i lavori parlamentari il Movimento 5 Stelle aveva proposto di creare un fondo di emissione di debito comune, sul modello di SURE, poiché considerava la proposta della Commissione europea già obsoleta a causa di una dotazione finanziaria ormai insufficiente per il contestuale scoppio del conflitto in Ucraina, purtroppo però nel voto di oggi delle Commissioni Ambiente e Lavoro hanno prevalso logiche diverse. Il Movimento 5 Stelle ha sostenuto con il suo voto il provvedimento ma avrebbe preferito una maggiore ambizione", conclude l'eurodeputata. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: