Più coinvolgimento nelle attività dell'Europarlamento sul Futuro dell'Europa

Tajani, il Comitato delle Regioni ‘combatte populismo e disinformazione’

Redazione ANSA

BRUXELLES - Gli enti locali europei chiedono un maggiore coinvolgimento nelle iniziative del Parlamento europeo in vista della Conferenza sul futuro dell'Europa. È quanto emerso oggi dalla riunione della Commissione Cittadinanza e affari istituzionali (Civex) del Comitato delle Regioni.

In particolare, la proposta di una rete di consiglieri locali per tenere informato il Comitato sulle loro attività potrebbe rientrare nel progetto pilota 'Bele', lanciato l'anno scorso dalla commissione per gli affari costituzionali del Parlamento europeo. 'Bele' punta proprio sui politici locali per una migliore comunicazione su programmi e progetti finanziati dall'Ue.

Al dibattito hanno preso parte anche i rappresentanti della Commissione europea, della fondazione tedesca Bertelsmann del Parlamento europeo, Helmut Scholz (Gue) e Antonio Tajani (FI). “I politici eletti a livello regionale e locale sono l'espressione della ricchezza e della diversità europee”, ha detto Tajani. “Comunicare sull'Ue è una sfida per combattere il populismo e la disinformazione e in questo il CdR e i suoi membri svolgono un ruolo chiave”.

Del resto, uno speciale Eurobarometro mostra che il 92% degli europei chiede maggiore considerazione per le voci dei cittadini. Tajani ha quindi sottolineato che la Conferenza sul futuro dell'Europa, “deve dare ai decisori locali democraticamente eletti dai cittadini il ruolo e peso che meritano”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: