Primo ok delle Regioni europee al testo di Bora per migliore spesa fondi Ue

Assessore a politiche comunitarie Marche relatrice parere al CdR

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Primo passo verso l'ok definitivo del Comitato Ue delle Regioni (CdR) al parere sul miglioramento della capacità amministrativa degli enti territoriali europei, di cui è relatrice l'assessore alle politiche comunitarie della Regione Marche Manuela Bora. La commissione economica del CdR ha approvato a larghissima maggioranza il testo su cui ha lavorato negli ultimi mesi l'assessore, che sarà votato dalla Plenaria a dicembre.

"Questo è un parere d'iniziativa del CdR che si pone l'obiettivo di sottolineare l'importanza delle autorità locali e regionali nell'implementazione delle politiche europee, delle riforme strutturali e nel rafforzamento dell'impatto degli investimenti nel periodo 2021-2027 - ha spiegato Bora nel suo intervento -. E' urgente riuscire a facilitare l'accesso diretto di Regioni e Comuni a strumenti e misure di sviluppo della capacità amministrativa". Un tema fondamentale, secondo Bora, soprattutto in prospettiva: "nel periodo di programmazione 2021-2027, in vista della diminuzione delle risorse per la politica di coesione, è necessario un forte sviluppo delle capacità per l'uso trasversale di fondi diversi".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: