von der Leyen, bisogna sanzionare i responsabili della repressione in Iran

'Violenze scioccanti non possono restare senza risposta' 

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Credo sia arrivato il momento di sanzionare le persone responsabili" della repressione delle donne iraniane e della "violazione" dei loro diritti. Lo ha detto la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, parlando alla Conferenza degli ambasciatori. "Le violenze scioccanti inflitte al popolo iraniano non possono rimanere senza risposta e dobbiamo lavorare insieme sulle sanzioni", ha evidenziato.

"Credo che l'Europa debba sempre difendere i valori in cui crediamo e sostenere tutti coloro che stanno lottando per questi valori", ha evidenziato von der Leyen, ricordando "le coraggiose donne iraniane che chiedono libertà e uguaglianza". In Iran, ha aggiunto la presidente, "migliaia di manifestanti pacifici vengono picchiati o detenuti; uomini e donne, avvocati e giornalisti, attivisti e semplici cittadini. È un grido per l'uguaglianza e i diritti delle donne. E il nostro messaggio deve essere chiarissimo: dobbiamo chiedere che la violenza si fermi. Le donne devono poter scegliere. E dobbiamo ritenere responsabili coloro che sono responsabili della repressione delle donne".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: