Varhelyi, avvio dei negoziati con Macedonia del Nord e Albania questione di giorni

Il commissario Ue, non allineamento della Serbia alle sanzioni sintomo di un problema

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Ho grandi speranze" che la convocazione della Conferenza intergovernativa per l'avvio dei negoziati di adesione per Macedonia del Nord e Albania "sarà questione di giorni". Lo ha detto il commissario all'Allargamento, Oliver Varhelyi, in audizione alla Commissione affari esteri del Parlamento europeo. "Questi Paesi hanno fatto tutto ciò che è stato loro chiesto, sono pronti e dovremmo esserlo anche noi", ha aggiunto il commissario, sottolineando come "tutti gli ostacoli siano stati superati" dopo l'approvazione da parte del Parlamento bulgaro della proposta di mediazione avanzata dalla presidenza francese del Consiglio Ue.

"L'Europa deve ora andare avanti", ha aggiunto. Nelle ultime settimane le cancellerie europee hanno intensificato il pressing sulla Bulgaria, unica degli Stati membri ad opporsi all'avvio dei negoziati di adesione all'Ue della Macedonia del Nord, per mettere fine ad una disputa con il Paese balcanico per questioni identitarie. Il veto bulgaro blocca anche l'avvio dei negoziati dell'Albania, il cui dossier viaggia insieme a quello macedone. La presidenza francese ha apportato delle modifiche al quadro negoziale della Macedonia del Nord, per superare il veto bulgaro. Tale proposta, approvata dal Parlamento bulgaro la scorsa settimana, è considerata "inaccettabile" da Skopje.

"Nelle condizioni geopolitiche attuali la Serbia è in una situazione molto difficile. La questione delle sanzioni è semplicemente il sintomo di un problema ed ecco perché siamo pronti a dare sostegno alla Serbia affinché possa allinearsi ulteriormente con le politiche dell'Ue sulla guerra in Ucraina", ha detto inoltre il commissario. La Serbia, stretto alleato della Russia, ha condannato nelle sedi internazionali l'aggressione russa all'Ucraina, ma non ha adottato le misure restrittive decise dall'Ue contro Mosca. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: