Michel, la priorità è sbloccare le rotte marittime in Ucraina

Testi legislativi sulle sanzioni forse pronti già domani

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La priorità è sbloccare le vie marittime in Ucraina per consegnare il grano, sosteniamo il piano dell'Onu sui percorsi di solidarietà, così come continuiamo il lavoro sui percorsi verdi in Europa, per aiutare l'Ucraina a esportare le 22 milioni di tonnellate di grano bloccate nel Paese". Lo ha detto il presidente del Consiglio Europeo Charles Michel al termine del Consiglio straordinario.

I testi legislativi che porteranno all'adozione del sesto pacchetto di sanzioni "sono in corso di stesura" e potrebbero essere pronti "già domani".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: