L'Ue frena sull'import dei prodotti legati alla deforestazione

Gentiloni, chi consuma le foreste non avrà accesso al mercato Ue

Redazione ANSA

BRUXELLES -  La Commissione europea ha presentato misure per limitare le importazioni di materie prime legate alla deforestazione. La lista include legno, soia, carni bovine, caffè, cacao e olio di palma e alcuni prodotti derivati come mobili, cioccolata e cuoio. Il sistema si basa su un sistema di tracciabilità rafforzata, con l'obbligo per gli operatori di raccogliere e comunicare le coordinate geografiche del terreno in cui sono state prodotte le merci importate. I controlli saranno affidati agli Stati membri che potranno sospendere l'immissione sul mercato Ue di materie prime e prodotti ritenuti causa della deforestazione.

"Chi consuma le foreste non avrà accesso al mercato unico Ue". Lo scrive su Twitter il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, commentando le nuove misure presentate da Bruxelles per limitare le importazioni di materie prime legate alla deforestazione. "Non sarà consentita la vendita di carne, soia, olio di palma, legno, cacao e caffè prodotti in aree di nuova deforestazione", evidenzia Gentiloni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: