Patuanelli, sul Nutriscore la nostra posizione non è mediabile

'Su Prosek pronti a ricorso a Corte Ue'

Redazione ANSA

BRUXELLES, 15 NOV - "Abbiamo alcuni bilaterali in programma, in particolare con il ministro francese Julien Denormandie in vista della presidenza di turno", del primo semestre 2022, "uno dei temi che affronteremo sarà quello sul Nutriscore perché dobbiamo chiarire che la nostra posizione non è mediabile, massima contrarietà a mettere un colore al cibo". Così il ministro delle politiche agricole Stefano Patuanelli all'arrivo al Consiglio Ue agricoltura.

Se la Commissione europea accettasse la domanda di registrazione della menzione tradizionale Prosek da parte della Croazia, "l'Italia farebbe ricorso in Corte europea di giustizia perché abbiamo le carte in regola perché quando c'è stata la vicenda del Tokaji ungherese abbiamo cambiato il nome accettando una decisione che probabilmente era corretta, ora ci troviamo dall'altra parte e non possiamo accettare il Prosek come menzione tradizionale perché Prosek è la traduzione di Prosecco", ha spiegato poi il ministro.

"Sull'ingresso degli eurodeputati M5S nel Gruppo S&D, "credo che bisogna fare le cose nei modi e nei tempi giusti, è stato fatto un passo ulteriore negli ultimi giorni per un dialogo che si può aprire tra M5S e Gruppo S&D. Personalmente ho sempre ritenuto che quella fosse la casa del Movimento e ho sempre lavorato per questo, ma i frutti si raccolgono al punto giusto di maturazione", ha concluso poi Patuanelli. Oggi, a margine del Consiglio, il ministro incontrerà gli eurodeputati M5S.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: