Ema, non dare AstraZeneca a chi ha permeabilità capillare

ok a nuovo sito Moderna, 1-2mln dosi in più al mese

Redazione ANSA

BRUXELLES - Il comitato per la sicurezza dell'Ema ha concluso che le persone che in precedenza hanno avuto la sindrome da aumentata permeabilità capillare non devono essere vaccinate col siero di AstraZeneca. La sindrome, spiega Ema, è una condizione molto rara e grave che causa perdita di liquidi dai piccoli vasi sanguigni (capillari), con conseguente gonfiore principalmente alle braccia e alle gambe, bassa pressione sanguigna, ispessimento del sangue e bassi livelli di albumina nel sangue.

L'Ema ha approvato un nuovo sito per la produzione del vaccino anti-Covid di Moderna, si legge in una nota. L'impianto, spiega l'Agenzia Ue, è gestito da Recipharm, si trova a Monts, in Francia e può diventare operativo subito. L'Ema ha dato parere positivo anche per l'aggiunta di diversi siti alternativi responsabili del controllo dei lotti e la scorsa settimana, il 4 giugno, ha dato l'ok a due nuovi siti per la produzione di sostanze attive e prodotti finiti intermedi, negli Usa. Secondo l'Agenzia, questo dovrebbe consentire la produzione da uno a due milioni di fiale aggiuntive di vaccino pronto per l'uso per l'Ue, al mese. (ANSA).

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: