Nel 2020 crollate le emissioni degli aerei

Scese del 13,3% quelle del sistema Ue-Ets

Redazione ANSA

BRUXELLES - Le emissioni di gas a effetto serra degli operatori coperti dal sistema di scambio di quote di emissioni dell'Ue-Ets (principalmente impianti industriali e produzione di energia) sono diminuite del 13,3% nel 2020 rispetto al 2019. Lo comunica la Commissione europea.

La riduzione complessiva deriva da un calo dell'11,2% delle emissioni da impianti fissi e dal crollo straordinario del 64,1% delle emissioni del trasporto aereo.

Le emissioni dal settore elettrico sono diminuite del 14,9%. Questo sia per il calo dei consumi dovuto alla pandemia, sia per l'aumento del prezzo della CO2 nell'Ets, che ha incentivato il passaggio dal carbone alle rinnovabili e al gas naturale come fonti per produrre elettricità. Le emissioni dell'industria sono diminuite in media del 7%, con riduzioni osservate nella maggior parte dei settori, tra cui ferro e acciaio (-11,7%), cemento (-5,1%), chimica (-4%) e raffinerie (-8,1%). Ma, precisa la Commissione, non è ancora possibile determinare quale percentuale di queste riduzioni sia dovuta all'aumento dell'efficienza. A giugno la Commissione europea presenterà una proposta di riforma dell'Ets, parte della revisione generale di tutta la legislazione su clima, energia ed efficienza conseguenza degli impegni presi con il Green Deal.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: