In Ungheria 100 mila dosi del russo Sputnik V

Sul suo utilizzo l'Ema non si è ancora pronunciata

Redazione ANSA


BELGRADO - Una partita di 100 mila dosi del vaccino anticovid russo Sputnik V è giunta nelle ultime ore in Ungheria. Nel darne notizia, il ministro degli Esteri Peter Szijjarto - citato dai media serbi - ha sottolineato la necessità di vaccinare il più possibile nel minor tempo possibile al fine di contrastare efficacemente la pandemia. L'Ungheria è stato il primo Paese Ue ad autorizzare l'utilizzo del vaccino russo, sul quale non si è ancora pronunciata l'Agenzia europea per il farmaco (Ema). Nei giorni scorsi lo ha fatto anche San Marino. Ieri il premier ungherese Viktor Orban, in dichiarazioni al portale tedesco Focus online, ha detto che non ci sono vaccini dell'est o dell'ovest ma solo vaccini buoni o non buoni, e che la vita delle persone e la difesa della salute è al disopra delle considerazioni politiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: