All'Italia 82 mln nel 2021 da riserva adeguamento Brexit

Prima tranche fondi per mitigare effetti uscita Gb su imprese

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'Italia riceverà quest'anno 82,2 milioni di euro dalla riserva di adeguamento per la Brexit, il fondo stabilito dall'Ue per mitigare gli effetti negativi della Brexit e sostenere i Paesi, le regioni e le imprese europee più colpite. È quanto emerge dai dati pubblicati dalla commissaria Ue per la Coesione, Elisa Ferreira. La riserva di adeguamento vale nel complesso 5 miliardi e copre tutti gli Stati membri. I primi 4 miliardi saranno distribuiti nel 2021 sotto forma di pre-finanziamento, tenendo conto dell'importanza del commercio di merci e servizi e della pesca con il Regno Unito per ciascun Paese Ue. A ricevere gli importi maggiori per la prima tranche sono l'Irlanda (991,2 mln), i Paesi Bassi (713,7 mln), la Germania (429,1 mln), la Francia (396,5 mln) e il Belgio (305,5 mln). La seconda tranche da 1 miliardo sarà invece erogata nel 2024.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: