Ue multa Teva e Cephalon, 'ritardarono medicinale generico'

Aziende farmaceutiche dovranno pagare 60,5 milioni di euro

Redazione ANSA

BRUXELLES - La Commissione Europea ha multato le società farmaceutiche Teva e Cephalon per 60,5 milioni di euro perché si sono accordate per ritardare di diversi anni l'ingresso sul mercato di una versione generica più economica del farmaco Cephalon per i disturbi del sonno, il modafinil, dopo la scadenza del brevetto di Cephalon. L'accordo è stato concluso ben prima che Cephalon diventasse una filiale di Teva. Per Bruxelles l'accordo ha violato le norme antitrust dell'Ue e ha causato un danno sostanziale ai pazienti e ai sistemi sanitari europei mantenendo alti i prezzi del modafinil. "È illegale se le aziende farmaceutiche accettano di comprare la concorrenza e di tenere i farmaci più economici fuori dal mercato.

Anche quando i loro accordi sono sotto forma di accordi sui brevetti o altre transazioni commerciali apparentemente normali. L'accordo pay-for-delay di Teva e Cephalon ha danneggiato i pazienti e i sistemi sanitari nazionali, privandoli di medicinali più accessibili", ha detto la commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: