Wto: commissario Ue Hogan rinuncia a candidarsi a presidente

Irlandese tornerà 'con effetto immediato' alle sue funzioni

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Il commissario europeo per il Commercio, Phil Hogan, rinuncia a candidarsi alla guida dell'Organizzazione mondiale del Commercio (Wto). "Ho deciso di non presentare il mio nome", ha annunciato lo stesso Hogan in un comunicato stampa. Lo scorso 9 giugno, il commissario irlandese aveva fatto sapere che stava valutando la possibilità di partecipare alla corsa per la guida del Wto, dopo il passo indietro dell'attuale direttore Roberto Azevedo, che alla fine di agosto terminerà il suo mandato in anticipo di un anno per motivi familiari.

Hogan ha riferito di aver informato della decisione la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, e con la sua benedizione tornerà alle sue funzioni di commissario, temporaneamente sospese, "con effetto immediato". "L'Ue collaborerà in modo costruttivo con il nuovo direttore generale del Wto per raggiungere i nostri obiettivi comuni", ha sottolineato l'irlandese.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: