Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Agricoltura:fondi strutturali Ue, varati primi tre programmi

Agricoltura:fondi strutturali Ue, varati primi tre programmi

Hogan, in tutto 118 programmi con 100 mld fondi Ue per 2014/2020

12 dicembre, 19:37
Agricoltura:fondi strutturali Ue, varati primi tre programmi Agricoltura:fondi strutturali Ue, varati primi tre programmi

BRUXELLES - La Commissione europea ha approvato oggi i primi tre dei 118 programmi di sviluppo rurale (PSR) il cui obiettivo é di migliorare la competitività del settore agricolo dell'Ue, preservare l'ambiente rurale e il clima, rafforzando il tessuto economico e sociale delle comunità rurali nel periodo fino al 2020. Il via libera - ha spiegato oggi il commissario europeo per l'agricoltura Phil Hogan - riguarda i programmi di Danimarca, Polonia e Austria. Entro la fine del 2014 è prevista l'adozione del piano della Finlandia e del Portogallo e di altre quattro piani tedeschi, due nazionali e due regionali. Altri 25 programmi saranno pronti nel primo trimestre del 2015.


Il commissario europeo ha colto l'occasione per sottolineare che con i 118 programmi pluriennali, verrà assegnata una dotazione complessiva di 95,6 miliardi di euro da parte del Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) per il periodo 2014-2020. A questi vanno aggiunti i finanziamenti nazionali e privati dei singoli Stati membri.


"Oltre ad ospitare il settore agricolo e numerose altre attività - ha dichiarato il commissario - le nostre zone rurali ci offrono posti di lavoro, possibilità di svago e di riposo, bellezze naturali e luoghi gradevoli in cui vivere e lavorare.


Hanno però bisogno di sostegno per sviluppare appieno il loro potenziale, e questo è precisamente l'obiettivo della prossima generazione di programmi".


Il nuovo regolamento sullo sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 stabilisce sei priorità in campo economico, ambientale e sociale, sulla cui base i programmi nazionali definiscono precisi obiettivi. Inoltre, per favorire il coordinamento degli interventi e massimizzare le sinergie con gli altri Fondi strutturali e di investimento europei, con ogni Stato membro è stato concluso un accordo di partenariato che ne delinea la strategia generale per gli investimenti strutturali finanziati dall'Ue.


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA