Percorso:ANSA > Europa > Altre news > Rinnovabili: Toia lancia European solar day, Italia e'leader

Rinnovabili: Toia lancia European solar day, Italia e'leader

esistono spazi per sviluppare nel solare una tecnologia italiana

10 maggio, 20:54
(ANSA) - BRUXELLES, 10 MAG - L'Italia e' uno degli stati europei ''a piu' grande potenziale nel campo delle rinnovabili, soprattutto per il solare. Le caratteristiche del nostro paese, con un gran numero di industrie energivore, fanno si' che ci sia bisogno di un approvvigionamento energetico sicuro, stabile ed accessibile. Tutto cio' puo' essere garantito dall'energia solare''. Cosi', Patrizia Toia, vicepresidente al Parlamento europeo del comitato per l'industria, la ricerca e l'energia (Itre), introducendo i lavori dell'"European solar day" oggi a Bruxelles, ha sottolineato che in Italia esistono ancora spazi di ricerca per sviluppare nel solare una tecnologia tutta italiana. L'eurodeputata si e' fatta portavoce della presidente del Comitato, Amalia Sartori, impossibilitata ad intervenire all'evento, da lei patrocinato e voluto all'Europarlamento.

Il confronto ha anche permesso di analizzare il rapporto tra i cittadini e il loro futuro energetico. L' "European solar day" infatti, con eventi organizzati in tutto il mondo, "permette alle persone di sviluppare una connessione personale e diretta con il mondo dell'energia e di scoprirne i vantaggi", ha sottolineato Toia.

Il 94% degli europei, secondo i dati Eurobarometro, guarda con favore all'utilizzo del solare nel proprio paese. Sono tanti i vantaggi di questa energia rinnovabile. Si va dalla possibilta' di produrre localmente dove serve, con cittadini "produttori consumatori " ad un importante e crescente spazio nel mix energetico con una ridotta dipendenza da approvvigionamenti di carburanti tradizionali. Ci sono poi buone prospettive in termini di occupazione. Ad oggi il settore ha creato oltre 265mila posti di lavoro, soprattutto all'interno della piccole medie imprese, e a soli 20 anni dal suo debutto e' in grado di offrire tecnologie ed infrastrutture meno care e piu' competitive rispetto alle fonti di energia convenzionale.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA