Si allarga lavoro città Ue per crescita con 'Agenda urbana'

Toscana e Comuni Romagna Faentina in gruppo lavoro su Sicurezza

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Prosegue e si allarga il lavoro delle cittĂ  europee per stimolare la crescita e la risoluzione di problemi comuni attraverso l'Agenda urbana europea. Lanciata nel 2016 con il 'Patto di Amsterdam', l'Agenda urbana vuole essere un nuovo metodo di lavoro multilivello per promuovere la cooperazione fra gli Stati, la Commissione europea, le cittĂ  e tutte le parti interessate. L'Agenda oggi conta 14 gruppi di lavoro tematici, grazie all'aggiunta nei primi mesi di quest'anno delle nuove partnership sul patrimonio culturale e la sicurezza negli spazi pubblici.

A guidare quest'ultimo c'è la città di Nizza, vittima dell'attentato terroristico del 14 luglio 2016 che fece oltre 80 morti, affiancata dal Forum europeo per la sicurezza urbana (Efus). A questi si aggiungerà anche Madrid, candidatasi come co-coordinatrice della partnership di cui fanno parte anche la Regione Toscana e l'Unione dei comuni della Romagna Faentina.

Le altre cittĂ  che partecipano alle partnership dell'Agenda urbana sono Bologna (coordinatrice del gruppo sull'uso sostenibile del territorio), Milano (qualitĂ  dell'aria), Bari (mobilitĂ ), Roma (transizione digitale), Prato (economia circolare), Udine (transizione energetica), Torino (lavoro) e lo Stato Italiano per gli appalti pubblici, l'inclusione dei migranti e il lavoro.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."