Weber, presenteremo candidato forte a presidenza Parlamento europeo

'Ppe è stato un partner leale, chiediamo rispetto dell'accordo'

Redazione ANSA

STRASBURGO - "Il Ppe è stato un partner leale e chiediamo il rispetto dell'accordo" da parte degli altri gruppi per la futura candidatura alla presidenza del Parlamento europeo. Così il presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo, il tedesco Manfred Weber. "Nomineremo un nostro candidato molto forte", ha aggiunto.

"La futura presidenza del Parlamento europeo non è un diritto di nessuno e neanche dei Popolari e la decisione deve essere presa in modo collettivo". Così la leader del gruppo dei Socialisti e democratici (S&D) al Parlamento europeo Iratxe Garcia Perez. "L'accordo politico" raggiunto a inizio legislatura fra i vari gruppi politici "era quello di generare la stabilità fra le istituzioni europee", ha precisato, ricordando che la guida della Commissione europea è stata affidata ai popolari, la presidenza del Consiglio ai liberali e quella del parlamento ai socialisti. "Ora la situazione politica si è evoluta - ha aggiunto - e la socialdemocrazia è una forza più determinante" in Europa. "Siamo aperti al negoziato" con i gruppi.

"Per quanto riguarda la futura presidenza del Parlamento europeo siamo fieri di poter presentare la prossima settimana una nostra candidatura". Lo ha annunciato la co-presidente del gruppo della sinistra Gue Manon Aubry nel corso di una conferenza stampa a Strasburgo.

"Per quanto riguarda la futura presidenza del Parlamento europeo, noi come gruppo dei Verdi europei desideriamo che vi sia trasparenza e vogliamo che le cose cambino. Vedremo quali saranno i candidati presentati e non escludiamo nulla, saremo molto aperti nei negoziati ma anche molto esigenti". Così la co-presidente del gruppo dei Verdi europei Ska Keller rispondendo ai giornalisti sulle elezioni di metà mandato. "Abbiamo molte persone valide nel nostro gruppo che potrebbero essere candidate", ha poi aggiunto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie