Intesa Ue a nuove regole per la protezione delle vittime degli incidenti stradali

Accordo provvisorio fra il Parlamento europeo e il Consiglio Ue

Redazione ANSA

BRUXELLES- Il Parlamento europeo e il Consiglio Ue hanno raggiunto un accordo provvisorio sulle norme relative all'assicurazione degli autoveicoli, che offre maggiore protezione, trasparenza e una cooperazione agevole in tutta l'Unione europea. Le norme modificate proteggeranno meglio i feriti in caso di incidente in uno Stato membro, ma anche le vittime di un incidente causato da un conducente in un altro paese dell'Unione europea. Inoltre, le vittime di incidenti saranno tutelate in caso di fallimento della compagnia assicurativa della parte responsabile, poiché le nuove norme richiedono agli organismi nazionali di indennizzo di sostenere i costi derivanti da tali casi. Le disposizioni armonizzano gli importi minimi di copertura in tutta l'Ue: per il danneggiato: 6.070.000 euro per sinistro o 1.220.000 euro per danneggiato, e per danni materiali: € 1.220.000 per sinistro. Per combattere la guida senza assicurazione, la direttiva modificata consente controlli assicurativi transfrontalieri dei veicoli. Tuttavia, tali controlli dovrebbero essere non discriminatori, essere effettuati nell'ambito di controlli regolari e non richiedere l'arresto del veicoli, si precisa nel testo concordato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie