Niente accordo Ue-Cina finché ci sono le sanzioni

Le misure di Pechino bollate come 'immotivate e arbitrarie'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Gli eurodeputati non prenderanno in considerazione alcun colloquio sulla ratifica dell'accordo Ue-Cina finché non saranno revocate le recenti sanzioni cinesi contro i legislatori dell'Unione.

In una risoluzione approvata oggi con 599 a favore, 30 contrari e 58 astenuti, il Parlamento condanna con la massima fermezza le sanzioni "immotivate e arbitrarie" recentemente imposte dalle autorità cinesi a diversi individui ed entità europee, tra cui cinque deputati, affermando che la mossa di Pechino rappresenta un attacco alle libertà fondamentali ed esortando le autorità cinesi a revocare queste misure restrittive.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie