Approccio europeo all'AI ha l'uomo al centro

Stanziamenti Ue per ricerca grandi opportunità anche per Italia

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Il modello europeo per l'intelligenza artificiale ha l'uomo al centro": così Brando Benifei, capogruppo del Partito democratico all'Eurocamera ad un webinar organizzato dal Parlamento europeo in Italia sulla nuova regolamentazione sull'Ia approvata dalla Commissione.

Secondo l'eurodeputato della Lega, Alessandro Panza, "per l'Europa è necessario proteggere i propri valori, e differenziarsi dai competitori, nell'approccio all'utilizzo e alla protezione dei dati".

Gli fa eco Sabrina Pignedoli, eurodeputata del Movimento 5 Stelle che sottolinea come "l'Ue debba investire per uno sviluppo dell'Intelligenza artificiale di qualità, caratterizzato dalla fiducia e dalla sicurezza dei cittadini".

Discusse durante il webinar anche le opportunità per l'Italia. "Il nostro Paese ha dei punti forza unici, come la grande capacità di produzione di brevetti e la disponibilità di grandi talenti - spiega l'eurodeputato di Forza Italia Massimiliano Salini - grazie allo stanziamento da 20 miliardi di euro per la ricerca, si aprono grandi opportunità anche per la nostra economia".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie