Sostegno ad adesione del Montenegro, ma accelerare con le riforme

Approvata la relazione della commissione Esteri dell'Eurocamera

Redazione ANSA

BRUXELLES - Pieno sostegno al processo di integrazione europea del Montenegro, ma Podgorica acceleri sulle riforme. È la valutazione del rapporto sul Montenegro approvato dalla Commissione Affari Esteri del Parlamento europeo con 58 voti favorevoli, 4 contrari e 9 astensioni.

Pur elogiando i progressi compiuti da Podgorica nella lotta alla criminalità, gli eurodeputati sottolineano la necessità di avanzare nell'agenda delle riforme richieste dall'Ue, soprattutto in settori quali giustizia, stato di diritto, libertà dei media.

Nella relazione si esprime preoccupazione per il "clima politico teso" nel Paese e si invitano le parti politiche e sociali a dialogare in modo aperto e costruttivo. Altra fonte di preoccupazione è la situazione dei media "estremamente polarizzata" e contrassegnata da un "volume crescente di disinformazione". Tra le questioni sollevate nel rapporto, anche quella dell'aumento del debito pubblico di Podgorica, in particolare nei confronti della Cina.

Gli eurodeputati chiedono inoltre che le divergenze tra Belgrado e Podgorica siano risolte attraverso il dialogo, "evitando ogni forma di interferenza straniera nelle questioni interne". Quanto all'impatto della pandemia sull'economia del Montenegro, la relazione si appella alle autorità montenegrine perché utilizzino in modo efficace i fondi stanziati da Bruxelles per mitigare gli effetti della crisi, e all'Ue perché aiuti i Paesi dei Balcani nell'approvvigionamento dei vaccini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie